PAURA DI AMARE

PAURA DI AMARE

Paura di amare

Paura di amare, tema ricorrente nei romanzi di Carla Tommasone.

Carla Tommasone parla di uomini o donne che sono afflitti della paura di lasciarsi andare a sentimenti così profondi, sconosciuti e travolgenti che spaventano per la loro forza travolgente.

E’ come se ognuno di quegli individui all’apparenza tanto forti, determinati, maschi, inflessibili, ammettendo di essere innamorati si rendesse immediatamente ridicolo, debole, inebetito e facilmente manovrabile da streghe o stregoni senza cuore e inconquistabili. E in questo modo fosse anche garantito un ritorno di sofferenza troppo grande da sopportare.

Ma l’amore è qualcosa che non si può imbrigliare anche quando si è consapevoli che non sia sano e giusto.

L’amore arriva, improvviso, violento, lampante, o per gradi, lievitando a poco a poco.

L’amore guida le nostre azioni e gestisce la nostra vita e ci rende vivi, ci rende consci di possedere un cuore che palpita, di essere attraversati da una rete di vene in cui scorre il sangue più o meno velocemente, di essere dotati di organi che pulsano. E’ una questione di chimica, di reazioni la cui catena è irrefrenabile e ingestibile, indipendentemente dalla nostra volontà e dai dettami del cervello.

Letture consigliate IL SUSSURRO DEL DEMONIO

e UNA FIDANZATA SU MISURA

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *